Chiude Google+ per gli utenti privati: recuperare i prori contenuti

Da pochi giorni Google ha comunicato la sua intenzione di chiudere il Google+ per gli account privati.
Il colosso dichiara: “La decisione è conseguente allo scarso utilizzo e alle difficoltà relative al mantenimento di un prodotto in grado di soddisfare le aspettative dei consumatori”.

Così Google chiuderà la piattaforma disattivando tutti gli account consumer il 2 aprile di quest’anno e già dal 4 febbraio non è stato più possibile creare nuovi profili.
Tiene a precisare però, che il processo di eliminazione dei contenuti richiederà alcuni mesi e che in questo frangente i contenuti ‘potrebbero’ rimanere diponibili agli utenti che potranno continuare a visualizzare parzialmente il proprio account Google+.

Ovviamente molti utilizzatori si porranno il problema riguardo la possibilità di recuperare i propri dati e file, senza dover perdere tutto, così Google nel suo “comunicato” offre uno spazio dedicato nel “Centro Assistenza”, dove spiega passo passo la procedura per “Scaricare e Salvare” i prorpri contenuti, avvertendo che per il completo download potrebbero però essere necessarie ore se non giorni.
Inoltre nella sezione “Domande Frequenti” mette a disposizione quante più risposte a tutte le domande relative alle informazioni più dettagliate per conoscere gli aggiornamenti relativi alla chiusura.

Con note di dispiacere Google si rivolge a tutti coloro che negli anni hanno offerto la propria professionalità per arricchire sempre più la piattaforma: “Da tutti  noi del team, un grazie di cuore per aver reso Google+ un luogo davvero speciale, niente di tutto ciò sarebbe stato possibile senza la vostra passione e il vostro impegno”.

Seguici su: